BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Archive for the ‘figlio’ tag

un pò pissero (per ora)

without comments

Non c’è verso, il nano 1.0 è pissero. Almeno un pò. C’ho le prove, eccole.

il pissero

il pissero

  • Se gli casca qualcosa di mano piange invece di raccattarla
  • Se è al mare sulla spiaggia nudo come un lombrico e con un caldo che si muore, lui non si vuole sporcare di sabbia (aggiornato allo scorso anno)
  • Se non gli riesce una cosa piange a dirotto
  • Se lo brontoli dice “AHI” come se lo stessi sculacciando
  • Se è in compagnia di bimbi,  anche più piccoli, è un vero follower e si mette a fare quello che fanno gli altri
  • Se faceva il bagno fino a qualche mese fa non voleva bagnarsi la testa
  • si vuole mettere solo le camice che poi le maestre dell’asilo ci brontolano che non riescono a tirargli su le maniche quando deve lavarsi le mani

Magari poi gli passa e un giorno guarisce…

E se non sapete che cosa vuol dire pissero leggete sotto

Se a Firenze si dice la parola pissera si rischia di essere capiti quasi da tutti: i vecchi fiorentini la usano comunemente, i giovani non la ignorano, gl’immigrati con un periodo anche breve di militanza l’hanno imparata. Quelli che non la conoscono difficilmente ne chiederanno il significato, specialmente se ci si trova tra personcine a modo: quasi sempre sospettano il peggio, vale a dire che sia uno dei tanti nomi di quell’organetto con il quale si esercita il mestiere più vecchio del mondo. Quindi fanno finta di sapere, d’aver capito con un sorrisetto di complice intelligenza». Così scrive Carlo Lapucci nella postfazione al volumetto «La Pissera» scritto da Rosaria Lo Russo, Maria Pia Moschini e Liliana Ugolini (Edizioni Ripostes, pagine 160, euro 10). Nel libro, come recita il titolo, si cerca di definire al meglio la tipologia della pissera. La parola, utilizzata anche al maschile (pissero, pisseri), è in realtà usata quasi sempre al femminile. Questa la definizione «di laboratorio» data da Lapucci: «Dicesi pissera con valutazione negativa, la donna mediocre di ogni età, sposata o nubile, di solito non molto dotata fisicamente, la quale, aspirando ad essere considerata brava, s’impone comportamenti, modi, abbigliamento, scelte particolari, e si presenta come modello di virtù femminili, che possiede però solo in parte limitata. Allo stesso modo si conferma ai difetti apprezzati dalla società, della quale assume i gusti, esaltandoli nella mediocrità e combinandoli sapientemente».
(fonte ToscanaOggi)

Votalo come post dell'anno

Share

Written by Babbo Leo

aprile 26th, 2009 at 4:10 pm

Posted in famiglia,Pargoli

Tagged with , ,

e ora?

without comments

La mamma è uscita. Panico. Siamo io e 1.0, il grande. Il piccolo, 2.0, sta dormendo e ne avrà per un’ora almeno. Fuori piove e non si può uscire, e poi come fo a lasciare il piccolo a casa da solo. Insomma, c’è da inventarsi qualcosa.

Mi guardo attorno, guardo meglio, temporeggio, penso, giro per le stanze, vedo il cestino nello studiolo, in sala avevo visto un sacchetto di palle, et voilà il gioco è fatto. Ci mettiamo in sala, in un angolo, all’angolo opposto mettiamo il cesto vuoto, appoggiato al divano e piano piano cominciamo a provare a fare canestro. Non siamo molto bravi ma quasi meglio così. Non avrei detto. Quasi trequarti d’ora sono passati così, poi gli piaceva pure svuotare il cesto una volta che avevamo finito le palle e si era riempito. Spettacolare. Mi sono divertito pure io. E lui diceva ogni tanto “babbo, ho sbagliato” oppure più spesso “babbo, sei un brodo, non si tira così”.

Questa volta è andata, la prossima non so. Speriamo mi venga un’altra bella pensata.

Che cos’è il genio?
È fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità di esecuzione. (“Il Perozzi” , AMICI MIEI atto I)


Share

Written by Babbo Leo

aprile 25th, 2009 at 3:30 pm

Posted in famiglia,gioco

Tagged with , , ,

in macchina

with 2 comments

nano 1.0 babbo babbo

babbo baaabbbooo

BAABBOOO

BAAAABBBOOOOOOO !!!

babbo: cosa c’è?

nano 1.0: guarda, un albero

babbo:  *°ç=?^§

Share

Written by Babbo Leo

aprile 21st, 2009 at 6:01 pm

Posted in famiglia

Tagged with , , ,