BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Archive for the ‘bici’ tag

pedalando senza fretta

without comments

Da un pò mi sono riappassionato alle bici, mtb per la precisione.

Poi si aggiunge che i puntozero dovrebbero prima o poi imparare ad andare senza ruotine, anche perchè ciò agevolerebbe molto le operazioni del mattino. Ora ci mettiamo 20 minuti a piedi ad andare alla materna, e siamo spesso in ritardo.
Insomma, le bici piccole hanno le ruotine e non è facile toglierle. Si consideri che la bici piccola su cui unopuntozero potrebbe imparare è diventata di proprietà del piccolo, mentre la bici del grande è effettivamente molto pesante e troppo alta per fargli toccar terra comodamente.
Tra l’altro la bici grande ha( ??!!) sospensioni anteriori e posteriori e un telaio che impediva al tubo reggisella di scendere in basso. Insomma non è buona per imparare per lui, alto 112cm.
Nel mentre che trovo una bici adatta ho cercato un pò su internet e ho trovato qui una idea banale ma valida, usare una bici normale, senza ruotine a cui però sono stati tolti i pedali. Alla pagina linkata trovate le istruzioni in inglese, qui sotto il video
Poi sempre girando qua e là ho trovato questo video favoloso che mi ha dato una forte ispirazione sulle possibilità dei nostri figlioli. Sono molto più bravi di noi, no?

Poi si aggiunge che i puntozero dovrebbero prima o poi imparare ad andare senza ruotine, anche perchè ciò agevolerebbe molto le operazioni del mattino. Ora ci mettiamo 20 minuti a piedi ad andare alla materna, e siamo spesso in ritardo.

Insomma, le bici piccole ora hanno le ruotine e non è facile toglierle. Si consideri che la bici piccola su cui unopuntozero potrebbe imparare è diventata di proprietà del piccolo, mentre la bici del grande è effettivamente molto pesante e troppo alta per fargli toccar terra comodamente.

Tra l’altro la bici grande ha sospensioni anteriori e posteriori ( ??!!) e un telaio che impediva al tubo reggisella di scendere in basso. Insomma non è buona per imparare per lui, alto 112cm.

Nel mentre che trovo una bici adatta ho cercato un pò su internet e ho trovato qui una idea banale ma valida, usare una bici normale, senza ruotine a cui però sono stati tolti i pedali. Alla pagina linkata trovate le istruzioni in inglese e  il video

Poi sempre girando qua e là ho trovato questo video favoloso che mi ha dato una forte ispirazione sulle possibilità dei nostri figlioli. Sono molto più bravi di noi, no?

Share

Written by Babbo Leo

settembre 27th, 2011 at 12:37 pm

Posted in apprendimento

Tagged with , ,

eco trailer

without comments

eco trailer

Non contenti del carretto per i nostri tesori abbiamo deciso di raddoppiare. Avevamo notato l’oggetto in uso ad altri sulla spiaggia e via internet lo abbiamo identificato e acquistato:  58€ più le spese di spedizione direi che è un buon prezzo. E poi è davvero molto comodo.

Almeno per la nostra situazione dove dopo qualche km di pedalata, anche dentro la pineta occorre tirar su nani puntozero (da tenere rigorosamente per mano pena lo stop definitivo lungo il percorso), giochi, tendina, zaini e borsafrigo e valicare le dune per poi, camminando sulla spiaggia, trovare il nostro posto al sole.

Questo aggeggio ci semplifica la vita, carichiamo tutto li dentro, non cade nulla. Una volta arrivati lo sganciamo e con la comoda maniglia e sulle sue ruote lo portiano sudando meno (per non sudare affatto l’unica è affittare sdraio e ombrellone).

Con-si-glia-tis-si-mo

Share

Written by Babbo Leo

luglio 11th, 2009 at 7:45 am

Posted in Viaggiare

Tagged with , ,

pedalando senza fretta

with 3 comments

Si sa che non può ancora parlare né tanto meno scrivere, ma sono certo che se potesse farlo quello che verrebbe fuori non sarebbe troppo distante da qualcuna delle strisce di dei Peanuts con Replica (o Ripresa) Van Pelt il bambino sul sedile della bici della mamma. Tendenzialmente divertito e ovviamente sagace.

Come tanti altri prima e dopo di me ho dotato duepuntozero della possibilità di andare in bici sul seggiolino davanti. Abbiamo fatto di necessità virtù e ci siamo omologati alla maggioranza.

Fino ad ora avevo preferito la soluzione carretto. Una sorta di baracco di plastica e metallo su ruote convergenti (tipo l’assetto della vecchi 500 per capirsi) da agganciare al mozzo posteriore della bici. I vantaggi?
Molto più comodo per i ragazzi.
Più pratico portare altri oggetti tipo asciugamani da spiaggia, i giochi, l’ombrellone cosi via.
Più sicuro quando al ritorno dal mare i puntozero, finalmente eausti, di solito si addormentano. Ecco nel carretto possono farlo con tranquillità senza pericolo di cadere (vedi foto).

Read the rest of this entry »

Share

Written by Babbo Leo

giugno 3rd, 2009 at 8:43 am

BICI: breve guida al regalo!

without comments

bici_lapo4 anni sono importanti! Non si dorme più il pomeriggio, si possono fare cose da grandi, si può chiedere un bel regalo: la bici. Dopo aver trascorso i primi anni su un triciclo (mi ha sempre ricordato shining) finalmente è arrivata una bici vera, con e senza ruotine! Il successo del regalo è stato superiore ad ogni aspettativa. Il 4enne per l’emozione praticamente si è addormentato a notte fonde, con la bici accanto al letto!

SCELTA DELLA BICI
Intanto la misura:
12″ tra 2 e 3 anni (71-97 cm)
14″ tra 3 e 5 anni (90-105 cm)
16″ tra 4 e 6 anni (105-120 cm)
20″ tra 6 e 8 anni (115-135 cm)
24″ oltre 8 anni (135-155 cm)
Cosa sono i pollici? Da un prima ricerca pare il diametro delle ruote. Tuttavia, leggendo in giro sul web, le misure non sono un parametro oggettivo e univoco tra i vari produttori.

Quali caratteristiche deve avere?
Robusta: è noto che l’aspettativa di vita di ogni oggetto dato in mano a un nano diminuisce in maniera esponenziale. Leggera, nei limiti del possibile, può aiutare. Bella: l’occhio, più di ogni cosa, per un 4enne vuole la sua parte! Colorata! Con il gruppo (freni, pedali…) in plastica o metallo? Ovviamente il metallo sarebbe meglio ma il costo generalmente ne risente. Economica: seguendo il principio legato all’aspettativa di vita, meglio non fare grandi investimenti con il rischio di vedere azzerato il proprio capitale nel giro di poco.

Dove comprarla:
La ricerca non è stata semplice. Nei negozi di bici locali (ma dove sono?) magari qualcosa c’è sempre, su internet (ebay e altri siti di shopping) pure. Alla fine la scelta è andata su Decathlon (100 euro) e garanzia di 5 anni (con la tessera D)! Ebbene si, danno più garanzia che su un’auto nuova! Ovviamente è la prima esperienza di acquisto di una bici per un pargolo, e ancora non posso fare valutazioni sul prodotto (tra qualche mese un nuovo post!). Però i 5 anni di garanzia mi hanno stupito!

Ho girato solo 3 posti, e in generale, data la mia non-formazionein ambito ciclistico non posso dire di avere una panoramica completa dei parametri che è necessario valutare per un’acquisto di una bici.

Alla fine però, forse non serve nemmeno confondersi tanto… (“…componenti russi, componenti americani, tutti fatti Taiwan” - dal film Armageddon)

Share

Written by Jago

febbraio 6th, 2009 at 11:52 am

Posted in gioco

Tagged with