BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Chi siamo?

without comments

Siamo padri, papà, daddy, genitori o babbibabbi che dir si voglia. Ci districhiamo ogni giorno tra i mille impegni della vita quotidiana e l’attenzione e il tempo per i nostri pargoli, nanetti, cuccioli. Siamo uomini che affrontano la paternità, con stupore, fatica, sorpresa, impegno e soprattutto felicità. Condividiamo le nostre difficoltà, sogni, gioie, emozioni ed esperienze su un blog. Ci piace raccontare di noi, di altri, di quello che vogliamo. In libertà. Siamo solo uomini, maschi che scrivono da maschi. Siamo Babbi a tempo pieno, ma con i figli spesso è una gara a chi è più bambino. Ecco chi siamo:

Babbo Leo
Al momento padre di due piccoli virus del sistema famiglia, unopuntozero (4n) e duepuntozero(2n), supporta in tutto e per tutto LAMAMMA. Cerca di mantenere in piedi un delicato equilibrio tra interessi interni, esterni e alterni. La somma degli impegni supera le ore a disposizione. L’equazione resta senza soluzione. Perché essere un bravo babbo è come farsi la barba, non importa quanto tu sia stato bravo ieri , il giorno dopo devi cominciare da capo.

Beffatotale
Astronomo giramondo appassionato all’evoluzione delle galassie, oltre che a quella del suo figlio piccolo di pochi mesi. Qualche anno fa la mancanza di prospettive e di possibilita’ lo ha costretto a lasciare l’Italia per esperienze nei maggiori istituti di ricerca europei e internazionali, ma il richiamo della famiglia lo ha riportato suo malgrado in patria.

Jago
Spippolatore di numeri per professione, con troppe passioni, due figli maschi ancora troppo piccoli per giocare con la playstation e il windsurf, ma grandi abbastanza da stroncarmi durante la lotta. Mi affascina vederli crescere ogni giorno. Anche quando ho finito le pile, i due pargoli sono gli unici in grado di ricaricarmi automaticamente. E’ solo questione di tempo: la mamma è circondata.

Rebeccagin
Uno splendido quarantenne, mettiamola così che mi conviene. Adorabile padre – e perché no? – di due adorabilissimi cucciolotti. Mi chiedo continuamente cosa possa fare per loro, passargli le mie informazioni sul mondo, non imporgli le mie idee e ascoltare le loro, mostrargli le mie passioni e i miei interessi evitando d’esser pedante, cercare di godere di noi stessi, esser sincero. Loro crescono e io provo ad adeguarmi, ricerco il bambino che sono stato e cerco di capire il padre che sono.

—————–

Se credi si essere un babbobabbo e vuoi unirti al blog contattaci (email: info @ babbibabbi.it )

Share

Written by Jago

settembre 14th, 2009 at 10:15 am

Posted in