BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Archive for the ‘moglie’ Category

Figli pezz’core però c’è un limite…

with one comment

Tratto da la nuova Ferrara:

I figli son sempre figli” per la Corte di Cassazione che ribadisce che i genitori devono provvedere al loro sostegno economico anche in età adulta se non sono in grado di mantenersi da soli. Il caso esaminato dalla Corte riguarda il mantenimento di una ragazza maggiorenne, laureata e anche sposata. I Supremi giudici hanno stabilito che questa figlia poco più che ventenne e disoccupata, nonostante il matrimonio, deve essere mantenuta anche perchè il marito, ancora studente, non è in grado di farlo.

La questione posta ai giudici riguarda un assegno di mantenimento a seguito di un divorzio di una coppia della provincia di Bologna. Il Tribunale di Ferrara, nel 2006, “aveva modificato le condizioni di separazione personale tra marito e moglie esonerando quest’ultimo dal mantenimento della figlia, ormai maggiorenne perchè autosufficiente”. Decreto confermato anche dalla corte d’Appello di Bologna secondo la quale “la figlia aveva conseguito un titolo di laurea spendibile nel mondo del lavoro e soprattutto aveva contratto matrimonio dimostrando perciò di aver raggiunto piena indipendenza economica”.

La ex moglie ha fatto ricorso in Cassazione e la Prima Sezione Civile, lo ha accolto. Più volte, infatti, la Cassazione ha ribadito come l’obbligo di mantenere i figli “non cessa automaticamente con il raggiungimento della maggiore età ma perdura, indipendentemente dall’età di costoro” fino al “completamento degli studi” e “all’avviamento degli stessi ad una professione” a meno che non si dimostri che il figlio per “inescusabile trascuratezza o per libera ma discutibile scelta, o per propria colpa non sia stato in grado di raggiungere l’indipendenza economica”.

In questo caso la figlia, non aveva creato una nuova famiglia, ma era tornata a studiare, per ottenere una seconda laurea, ed era rimasta a vivere dalla madre con tanto di giovane marito, sposato a Santo Domingo, prima, e poi in Italia.

C’è un limite a tutto. Non si tratta di essere padre o madre ma di buonsenso, di rispetto e dignità. Ma anche e soprattutto di leggi da rivedere.

Share

Written by Jago

gennaio 27th, 2011 at 12:37 am

Posted in famiglia,moglie

Tagged with ,

risposte

with one comment

Ovviamente è colpa mia che sto tirando su un mostro, chiaro che mi lamento solo del primo perchè il secondo almeno per ora non parla molto, ad essere sinceri non parla proprio. E per un pò l’ho scampata. Danno la colpa a me perchè sono polemico, ho la battuta pronta e da buon toscano e fiorentino cerca sempre di avere l’ultima parola.

Ultimamente  unopuntozero però sta passando il segno.

Prima se litigava, soprattutto con la mamma, le diceva “..e io non gioco pià con te
Ora se litiga, sempre con la mamma, le dice “..e io non ci vengo più a casa tua“. Inutile ogni tentativo di chiosare sul concetto di proprietà.

L’altro giorno in piscina poi, alla mamma che gli chiedeva di passargli non so cosa, ha risposto “..ma mamma, guarda che ci arrivi anche da sola“.

Ora, visto che tutte queste battute le fa con la mamma, è chiaro che può passare al livello successivo e vedersela col babbo. O no?
Oppure dite che è colpa della mamma. Si apra il dibattito.

Share

Written by Babbo Leo

novembre 27th, 2009 at 7:17 am

Posted in famiglia,moglie

Tagged with ,

da Babbi a Mamme

with one comment

Zucconi

Zucconi

Faccio mie le parole di Vittorio Zucconi su Repubblica di oggi, un messaggio dai babbi alle mamme:

Donna non vidi mai

Ma le donne italiane, quelle che avevano apparentemente digerito senza un conato l’esibizione di disprezzo per loro manifestata dal sultanto dell’harem che le vede come oggetti da “utilizzare”, resteranno indifferenti anche all’aver visto una signora ormai vicina alla sessantina (mi perdoni Rosy Bindi) definita in diretta televisiva nazionale brutta e cretina (”ho sempre pensato che lei fosse più bella che intelligente”)? Va tutto bene, gentili sorelle italiane? Trattare le donne da puttane, da gingilli con l’abitino corto per rallegrare le serate, da vecchie cozze se osano contraddirti, o da contorni per l’intrattenimento degli ospiti reclutate secondo lo stacco di coscia è il nuovo “politically correct”? E’ questo che le elettrici meno giovani del Popolo della Libertà stanno additando alle figlie come esempio di comportamento, per loro e per i loro compagni o mariti, nell’Italia del 2009? No, chiedo, perchè avendo tre nipotine (e mezza) vorrei sapere come regolarmi quando crescereanno.

Share

Written by Babbo Mac

ottobre 8th, 2009 at 11:58 am

Posted in moglie

Tagged with , ,

Desiderio sessuale post partum (visto dalla parte del babbo)

without comments

Parliamoci chiaro. Inutile girarci intorno: fintanto che non arriva un nanetto in mezzo alla coppia, si fà l’amore più spesso. Non tiro in ballo solo la mia esperienza ma anche quella di N amici, conoscenti e sconosciuti vari. E senza nulla togliere alla bellezza, soprattutto per la coppia, di avere un nanetto, adesso vorrei pensare solo alla frequenza di rapporti sessuali.
Se da un lato è chiaro, fisiologico, dimostrato, umano e naturale che il rapporto di coppia viva delle fasi (conoscenza – innamoramento – relazione …), diciamo che alla fase di trasformazione dalla coppia al tris, almeno per questo aspetto, l’uomo (forse l’uomo medio?) arriva impreparato. E’ anche vero che spesso questa fase arriva in concomitanza con altre fasi importanti della vita (convivenza, matrimonio, lavoro…) ma ciononostante il dato rimane anche al netto delle altre componenti.

Ecco: la principale riflessione, il messaggio di questo post vuol proprio essere quello di mettere, in guardia (si fa per dire!) i neo babbi su questa cosa! Non vi spaventate, dopo un pò tutto torna normale (o quasi…).

Cercando su internet qualche spiegazione (più o meno scientifica su questo fenomeno) mi sono imbattuto su questo articolo. Oltre a fornire un pò di dati statistici sui rapporti post partum, spiega le ragioni del cambiamento dal punto di vista organico e psicologico. Vale davvero la pena, per tutti (anche chi c’è già passato) vedere questa presentazione. (fonte: psicolinea.it)

Share

Written by Jago

settembre 18th, 2009 at 6:06 pm

Posted in famiglia,moglie

Tagged with ,

La moglie in vacanza…l'amante in città

with 7 comments

Una premessa: in questo post non parlo di bambini, pappe e pannolini ma di babbi o ancor meglio di uomini momentaneamente senza bambini pappe e pannolini.

“La moglie in vacanza…l’amante in città” è il titolo di un film della così detta commedia sexi all’italiana con protagonista Lino Banfi, ed il nesso con babbibabbi a prima vista può sembrare difficile.

Pensandoci meglio mi sono accorto che invece è più semplice del previsto, basta chiedersi che cosa  fa un babbo quando la moglie (e quindi i bimbi) è in vacanza?

La risposta è semplice: un babbo una volta liberato dal ruolo del padre torna immediatamente ad essere un maschio, nel significato peggiore del termine.

Ottimo, e cosa fa un maschio da solo in casa per una settimana? Read the rest of this entry »

Share

Written by principebabbo

giugno 19th, 2009 at 2:08 pm