BabbiBabbi

Uomini che affrontano la paternità…

Author Archive

La moglie in vacanza…l'amante in città

with 7 comments

Una premessa: in questo post non parlo di bambini, pappe e pannolini ma di babbi o ancor meglio di uomini momentaneamente senza bambini pappe e pannolini.

“La moglie in vacanza…l’amante in città” è il titolo di un film della così detta commedia sexi all’italiana con protagonista Lino Banfi, ed il nesso con babbibabbi a prima vista può sembrare difficile.

Pensandoci meglio mi sono accorto che invece è più semplice del previsto, basta chiedersi che cosa  fa un babbo quando la moglie (e quindi i bimbi) è in vacanza?

La risposta è semplice: un babbo una volta liberato dal ruolo del padre torna immediatamente ad essere un maschio, nel significato peggiore del termine.

Ottimo, e cosa fa un maschio da solo in casa per una settimana? Read the rest of this entry »

Share

Written by principebabbo

giugno 19th, 2009 at 2:08 pm

Lullaby

without comments

mai cantato ninna nanne? io fino a due anni fa no, e non ne conoscevo neppure, era un problema che non mi aveva mai sfiorato, avevo solo qualche vago ricordo di qualcosa che cantava la mi’ mamma.

per fortuna mia suocera – e quindi mia moglie – sono ben fornite di canzoncine varie ed io ho imparato velocemente, sfruttando a pieno quel solo neurone che gira freneticamente nella mia testa.

ecco il testo della prima:

Go to sleep my baby,
close your big blue eyes,
the angels are above you,
watching you my darling from the sky

cercando in rete ho scoperto che questa canzoncina ha varie versioni ed è leggermente più lunga, ma per quanto mi riguarda questa versione “short” basta e avanza.

la seconda invece dice così:

my bunny lies over the ocean
my bunny lies over the sea
my bunny lies over the ocean

oh bring back my bunny to me

bring back, oh bring back, bring back my bunny to me, to me
bring back, oh bring back, bring back, my bunny to me

ho poi scoperto che, nonostante la melodia sia molto dolce e adatta allo scopo, questa canzone non ha nulla a che vedere con una ninna nanna, bensì  parla di un principe scozzese; infatti il testo originale non dice bunny (coniglietto, come ho scritto io) ma bonnie, facendo riferimento a Bonnie Prince Charlie, come spiegato qui

Share

Written by principebabbo

giugno 16th, 2009 at 5:33 pm

Posted in nanna,sonno

Tagged with , , ,

Brodo di carne

with 4 comments

Mi par assolutamente necessario in questo blog inserire la ricetta del brodo di carne; uno perchè alimento essenziale nello svezzamento dei pupi, due perchè vista l’età media e la condizione fisica di tanti padri un bel brodino potrebbe far bene anche a loro.

brododicarnePunto essenziale è la scelta della taglio di carne: i classici tagli come costoline o punta di petto danno un brodo più saporito ma un pò grasso, quindi poco indicato per i bimbi (ma ottimo per i tortellini) invece, tagli come sorra, muscolo e magro di polso, sono più indicati al nostro scopo. 

La preparazione è semplice: mettiamo la carne in una pentola, insieme ad una carota, una piccola cipolla, un pomodoro ( in realtà il mio pediatra dice di aspettare a mettere il pomodoro) una costola di sedano, una patata,  copriamo tutto con acqua fredda ( la costante dell’acqua fredda è presente in tutte le ricette che ho letto adducendo come motivazione che l’acqua fredda permette alla carne di rilasciare le proprie sostanze) e portiamo ad ebollizione con  fuoco basso per almeno due ore.

Durante la cottura si forma spesso della schiuma che va rimossa con una schiumarola.

 Una volta terminata la cottura, lasciate freddare per un paio di ore, separate la carne e le verdure dal brodo e filtrate quest’ultimo con un panno per eliminare residui delle verdure e il di grasso.

buon appetito

Share

Written by principebabbo

giugno 4th, 2009 at 11:24 am

Posted in cibo,mangiare

Tagged with

Quale è il migliore…

with 4 comments

“Quale è il migliore investimento per il futuro del mio bimbo?”, il solito rompiscatole mi ha posto questa domanda per telefono.
Io, preso alla sprovvista, non ho saputo rispondere, o almeno non ho risposto come il mio interlocutore avrebbe voluto, con sommo disappunto sia mio che suo.

Una volta conclusa in modo infruttuoso la nostra conversazione mi sono messo a pensare, dopo di che ho preso carta e penna (una delle poche sopravvissute al pupo grande che pare avere una vera passione per le penne) e per chiarirmi bene le idee ho buttato giù qualche appunto, trovando varie motivazioni alla mia incapacità di risposta.

Completato il ragionamento mi sono accorto di non essere soddisfatto, infatti non avevo risposto durante la nostra conversazione ed anche ora non avevo una risposta definita; ho quindi provato a cambiare la prospettiva e mi son chiesto: “cosa devo necessariamente sapere per scegliere un investimento per il futuro del mio pupo?
posta in questo modo la domanda sembrava aver più senso oltre che il vantaggio di poter essere trattata in babbibabbi. Read the rest of this entry »

Share

Written by principebabbo

giugno 2nd, 2009 at 4:40 pm